STORIE DI GATTI

Seconda

GATTINI

Dopo che la gatta bianca e rossa non si fece più vedere non ero per niente contenta e spesso chiedevo a mia madre dove se ne era andata. Lei ogni volta ripeteva –Rosetta,la gatta è in cantina con i micetti. Li ha nascosti bene in una buca, così i topi non li trovano.

— Perché li ha portati la’ ? Domandai.

— Perché è gelosa. Tu volevi toccare i gattini e lei se n’è accorta. — Mi spiegò mia madre.

Così ero senza gatto. Passò del tempo e un giorno Benedetta la mia amica del cuore dalla terrazza di casa sua,mentre io ero affacciata al muretto della terrazza,che circonda casa mia,mi disse

–Vieni a vedere la mia gatta, ha i gattini!

–Ha i gattini? E quando è venuta la cicogna? — Domandai.

–Una notte,io dormivo, non ho sentito niente. — Rispose.

–Ma che si sente,quando arriva la cicogna dei gattini?– Continuai a domandare.

–Scende dal camino e fa rumore con le ali. — Rispose lei.

— Ah! Vengo, vengo! — E così di corsa andai a vedere i gattini.

Erano bellissimi con i musetti arrossati a furia di succhiare il latte,i pancini rotondi e poi avevano certe piccole orecchie nere e delle codine ugualmente nere e il resto del mantello a chiazze bianche e nere.

— Benedetta,me li dai tutti? Domandai. E lei — Li vuoi tutti e cinque? Mia madre non vuole:uno lo deve dare a zia Lucia,un altro ad Antonia,poi a Rosinella,un altro a noi. Te ne posso dare uno.–

–Va bene,mi prendo questo con la macchia bianca sulla coda.–

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: